“CHE SERATA, RAGAZZI!”: IL RACCONTO DI GIORGIA, PREMIATA A CESENATICO PER UN “FIORE PER VOI NONNI”…


 gruppo museo

Guest Writer: GIORGIA TRAVERSI

Ics Sanzio, Mercatino Conca – Pu

E chi se lo sarebbe mai aspettato?… Era la sera del 27 settembre, eravamo al tetro di Cesenatico per assistere anche quest’anno alla premiazione del concorso “un fiore per voi”.  Il presentatore ha chiamato il ragazzo, la lettrice ha letto la sua poesia, il sindaco ha consegnato l’attestato e i premi e si è passato al successivo vincitore. Ma chi l’avrebbe mai detto che ragazzo dopo ragazzo, premio dopo premio, uno di quei nomi pronunciati dal presentatore davanti a quel nero microfono che teneva in mano con quella voce che ti invitava a salire sul palco,sarebbe stato proprio il mio? Io sicuramente non me l’aspettavo ma è successo, tutto in un attimo.  Non ho neanche avuto il tempo di realizzare il tutto. Prima di pronunciare il mio nome hanno detto: “proseguiamo con la penultima ragazza”. Era tardi e, come me, nessuno di noi si aspettava di essere chiamato, era un’altra premiazione come le 8 passate, ma a quella semplice frase mi sono accorta che il presentatore ha aggiunto un nome alquanto familiare. Solo dopo qualche secondo, quando i miei compagni mi hanno applaudito e mi hanno gridato nelle orecchie, ho realizzato che aveva chiamato me.

Così, senza capire molto, mi solo alzata, mi sono diretta verso quelle strette scale che portavano sul palco. Ero agitata, non sapevo cosa fare, ma allo stesso tempo felice e soddisfatta, avevo paura di fare una di quelle solite figuracce che, in occasioni così, a me non mancano mai. Cosi sono stata attenta a salire su per quelle scalette che mi hanno portata direttamente al centro del palco, dove mi aspettava il presentatore. Sono arrivata e lui mi ha sorriso, io ho ricambiato e mi sono girata verso il “pubblico”. Hanno letto la mia poesia e hanno invitato il sindaco a consegnarmi l’attestato, con lui sono saliti sul palco anche i miei professori: prima il prof. Magi Francesco e poi il prof. Bernardi Gerardo.

9Dopo poco siamo scesi, avevo in mano un mazzo di fiori, l’attestato e una borsa con dentro dei libri e materiale su Cesenatico. Sono ritornata a sedere vicino ai miei compagni che ancora mi applaudivano e mi sono sistemata. Tempo di un’altra premiazione che il presentatore, ha richiamato tutti i ragazzi premiati per consegnare loro l’ultimo premio prima di augurare una buonanotte a tutti i presenti. Cosi dopo poco eravamo fuori dal teatro, per le bellissime strade di Cesenatico, con a fianco le barche culate dall’acqua del canale su cui si rifletteva la chiara luna.

Era tardi, eravamo stanchi e assonnati a tal punto che, appena il tempo di salire sul pulmino e già  tutti dormivamo, o quasi. Ero partita con il semplice scopo di visitare Cesenatico e di assistere alle premiazioni, non sicuramente di viverle in prima persona! È stato bello, emozionante, un momento confuso ma allo stesso tempo magico, ma prima di tutto questo è stata una grande soddisfazione che mi porterò dentro per tutta la vitae per sempre lo ricorderò!

Giorgia Traversi,  3^ A, Ics Sanzio, Mercatino Conca, Pu

SOSTIENI IL PROGETTO "DIALOGO TRA LE GENERAZIONI - MEMORIA PER IL FUTURO"
SOSTIENI IL PROGETTO “DIALOGO TRA LE GENERAZIONI – MEMORIA PER IL FUTURO”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.