RAVENNA: ATLETI ED ALLENATORI A CONFRONTO SU SPORT ED EDUCAZIONE


Sport come strumento educativo. Sport come prevenzione del disagio. Sport come contrasto al bullismo e al cyberbullismo. Se ne è parlato, lunedì 30 settembre, al Grand Hotel Mattei (via E. Mattei, 25) in una serata-dibattito promossa  all’Associazione Genitori Scuole Cattoliche di Ravenna, in collaborazione con il Romagna Rfc, patrocinata dal Comune di Ravenna.

Lo spunto all’incontro – introdotto da Giampaolo Scarpa, dell’AGeSC di Ravenna – è stato dato dal libro per ragazzi “Oggi mi faccio un goal” di Roberto Alborghetti, in cui un pallone da calcio racconta in prima persona le avventure di una piccola squadra di quartiere e del loro allenatore, parlando di fair play, del valore educativo dello sport, dell’eccesso di agonismo, di lotta al bullismo. L’idea è stata quella di far dialogare su queste tematiche di grande attualità sport diversi tra loro, come il calcio, il rugby, il basket, la pallavolo, attraverso alcuni esponenti di questi giochi di squadra.

Insieme all’autore del libro, sono intervenuti atleti, allenatori, dirigenti. A dare voce al rugby c’era Mario Battaglia, presidente del Ravenna Rugby, mentre per il basket ha offerto la sua testimonianza Giovanni Bonaiuti, dirigente della sezione pallacanestro della Polisportiva Compagnia dell’Albero. Giuseppe Pregnolato, ex calciatore e ora allenatore, ha raccontato la sua esperienza nel calcio, così come Cristiano Minguzzi, responsabile della Sezione Calcio della Compagnia dell’Albero. Altra testimonianza preziosa è stata quella di Patrizia Prati, pallavolista della nazionale e ora allenatrice.

L’iniziativa, svoltasi durante la settimana europea dello sport, si è svolta con il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune e del Coni – Comitato Regionale Emilia Romagna, presente con la sua delegata provinciale. E’ stato un positivo confronto che ha coinvolto genitori e ragazzi, ma anche allenatori e animatori, veicolando il messaggio sia dell’importanza di fare squadra in campo e fuori, sia del valore dello sport per la crescita personale, contrastando i disvalori come la prevaricazione e il bullismo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.