FENOMENI / E DALLA SPAGNA ARRIVO’ IL PUPAZZO ROCKFELLER…


Guest Writer: GIANNI SORU

Nel 1984 in Italia arriva come un uragano direttamente dalla Spagna il corvo Rockfeller. Ideato ed animato dal ventriloquo Josè Luis Moreno. Il corvo nero dal becco giallo che indossa uno smoking nero, un cappello a cilindro nero e scarpe nere e bianche lucide, tiene le mani sempre in tasca; parla con voce rauca, sempre pronto a fare battute, che concludeva movendo il bacino ed esclamando “Ahhhh”. Diventa amatissimo in tutta Italia, e la sua fama gira per il mondo.

Da noi sarà ospite fisso del programma “Fantastico” e “Domenica in…” in onda sulle reti Rai. Ne canta pure la sigla dal titolo “Rockfeller”, incisa per la Cinevox Record assieme al coro di Torre Spaccata con una videosigla che l’accompagna sotto forma di cartone animato. Tormentone che va subito in top-ten con 350.000 copie vendute, tutti i programmi lo vogliono come ospite, ed ecco uscire anche i suoi pupazzi che andranno a ruba: di stoffa, di gomma dura, di plastica… A seguire ci saranno anche le magliette, le cartelle, gli orologi, gli adesivi etc…

Rockfeller sarà sulla copertina delle disco “Fantastico Rockfeller” che conterrà le sigle del celebre programma quali: “Rockfeller” e “Il corvo Kra Kra Kra” di Josè Luis Moreno; “Crilù” di Heather Parisi; “Tutti clowns” degli Akkademia Sound; “Storia di una caramella” di Enrico Montesano” etc… L’anno seguente, nel 1985, sale come concorrente sul palco dell’Ariston, ed a Sanremo canta “La pappa non mi va”, sempre assieme al coro di Torre Spaccata per la Cinevox Record, anche questo diventa un tormentone e la canzone vola in cima alle classifiche con 300.000 copie vendute. incidono poi “Il corvo Rockfeller”.

Il successo è inarrestabile, la Cinevox gli farà incidere un LP con il titolo del suo successo sanremese “La pappa non mi va” dove canta canzoni nuove interpretate sempre al Coro di Torre Spaccata di Roma; ed uno spot TV gli permetterà di farlo entrare in classifica con 100.000 copie. Tra i brani dell’album troviamo: “La pappa non mi va”, “Il corvo kra kra kra”, “La banda di Rockfeller”, “La fidanzata”, “Ninna nanna per Rockfeller”…. L’immagine di Rockfeller comparirà anche sulle copertine della compilation di Sanremo 1985.

Contemporaneamente viene chiamato come ospite fisso nel programma “Pentathlon” in onda su Canale 5, è necessaria una nuova sigla da fargli cantare, vengono interpellati I Cavalieri del Re che con lui cantano “Corvo il pennuto furbo” che non fanno in tempo ad inserirlo come sigla TV, ma verrà cantato all’interno dello show televisivo assieme agli altri nuovi brani che usciranno, sempre nel 1985, con il suo secondo album dal titolo “Rockfeller a Pentatlon”. Tutte le canzoni interne le canta assieme ai Cavalieri del Re (autori anche dei brani). Tra questi ci sono “Svegliati Muchacho”, “Un trombone in fa”, “Nereide”, “Cara carogna cara”, “Lupin il ladro gentiluomo” (nata come sigla nel 1982 per il cartone animato di Lupin III, ma che la R.C.A. bocciò, ed decidono di riutilizzarla); “Rockenstein”, la scrissero nel 1981 per Jack la Chayenne con il titolo di “Bye Bye Frankenstein”; nel 1983 la incidono loro per un ipotetico cartone animato mai uscito, ricambiano il testo ma non fanno in tempo a cantarla con il corvo, la parte dei Cavalieri del Re viene presa da quello di Torre Spaccata. Luis Moreno scarta due brani da questo album sempre realizzati dai Cavalieri del Re, e sono “I castellani di Mcking Fort” e “Rompe, rompe, rompe”.

In omaggio con il disco ci stava il pupazzetto di Rockfeller, e grazie ad un altro spot TV anche questo disco entrerà in classifica con le sue 100.000 copie sempre per la Cinevox Record. Oggi il merchandising di Rockfeller è molto ricercato e quotato.

GIANNI SORU

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.