FENOMENI / QUANDO LE “MACCHINE DEL TEMPO” VOLANO NEI CARTOON


Guest Writer : GIANNI SORU

I personaggi molto simili tra loro indossano abiti bellissimi; i buoni sono un ragazzo ed una ragazza, i cattivi sono sempre 3, una donna capo e i suoi due scagnozzi. I robot divertenti, originali e guerre poco violente.

“LA MACCHINA DEL TEMPO”

Andato in onda nel 1982 su Telereporter, ha riscosso un buon successo. Il professor Kida costruisce la macchina del tempo Time Makkabuton, durante una prova si perde in un periodo della storia non preciso. La nipote del professore, Junko, assieme al suo amico Tampei e il robottino parlante ChoroBoo, cercano di riportare a casa il dottore. Per farlo costruiranno 4 robot con sembianze di insetto capaci di viaggiare nel tempo. loro nemici la banda di Madame Margo formata da Sgrinfia e da Birba, che cercano gioielli per diventare ricchi.

La lineacollezione a loro dedicata è stata: card, cartolina, disco, modellino, quaderno, portachiavi, segnalibro. La sigla è cantata dai Cavalieri del Re nel 2007

“La macchina del tempo ci trasporta in un lampo su un magnifico punto zero gravità, un volo siderale su spazio temporale. La macchina del tempo ci proietta d’incanto sul nel grande firmamento dell’antichità, un viaggio surreale dell’umanità. La macchina del tempo che invenzione da schianto  per scoprire il tramonto di ogni civiltà, si nuota a tempo astrale magnifico virtuale. La macchina del tempo sta planando su di un campo in un fragile punto di instabilità, l’aurora boreale dell’umanità. Run, run, run, run, run, run, run, run, run. Piramidi egiziane, le streghe di Lione. Run, run, run, run, run, run, run, run, run. Antichi legionali, i valorosi samurai…”.

“CALENDAR MEN”

Andato in onda nel 1982 su Telereporter, ha riscosso un buon successo. Nel futuro c’è un regno chiamato Calendar, il Re ormai vecchio vuole un successore e i due candidati sono: la Principessa Lunedì, suo fratellino Sabato, Settembre e Ottobre; e la squadra della Principessa Domenica, composta da Beppe, Tina, e Abatanrobot. Chi riuscirà a prendere il Cosmo Pavone (un bellissimo e brillante uccello colorato che vola nel passato e nel futuro), diverrà il Re di Calendar. Beppe può diventare Yattodetaman e guidare il bel robot King Star e sfida i robot della principessa Lunedì.

La lineacollezione di Calendar men è stata: adesivo, card, cartolina, disco, maschera di carnevale, modellino, patatine, quaderno, segnalibro, vhs. La sigla bellissima sigla è cantata dai Cavalieri del Re.

“Nel futuro regno magico di Calendar men ogni giorno sorge illogico a Calendar men, sta scoppiando una battaglia molto strana sono in guerra i giorni della settimana. La malvagia e nera principessa Lunedì sempre pronta alla sommossa contro tutti i dì, usurpare vuole il posto di sovrano

a Domenica la venere del trono. Di Calendar, Calendar men. Quanti lunghi viaggi spazio tempo si farà. Calendar, Calendar men. Se il buon Yattodetaman ci aiuterà. Oh! Calendar, Calendar men. A ritrovare il grande simbolo di libertà. Calendar, Calendar men. L’amore in tutti ancora regnerà se il cosmo pavone tornerà…”

“YATTAMAN”

Andato in onda nel 1983 su Retequattro, ha riscosso un grandissimo successo. La squadra di Yattaman è composta da Gancian e Jane, il robottino parlante a forma di dado Roby-Roby e da Yattacan un robot a forma di cane. Lottano contro i robot della banda Dronjo composta da Miss Dronjo, capo banda, Boyakkhy e Tonzula, che sono alla ricerca della Pietra Docrostone che gli dovrebbe indicare dove si trova il più grosso tesoro del mondo. indicazioni date dal Dottor Docrobey. Gli Yattaman costruiranno altri 8 robot da combattimento.

Tanta la lineacollezione dedicata a Yattaman: adesivi, card, cartolina, collane, disco, disegni da colorare, dvd, kendama, magliette, maschera di carnevale, modellini, mouse, orologi, patatine, portachiavi, poster, segnalibro, slip, spille, videogioco… La bellissima sigla tormentone è cantata dai Cavalieri del Re è entrata in classifica con 120.000 copie.

“Yattaman Yattaman al gran filone d’oro. Yattaman Yattaman buona guardia fa. Yattaman Yattaman divertente ma severo. Coraggioso il battagliero Yattaman. Yattaman Yattaman al nemico da battaglia. Yattaman Yattaman con gran comicità. Yattaman Yattaman vinci in ogni guerra. Sentinella della terra Yattaman. Sopra grattacieli o nel deserto va la sua strana macchina il nemico troverà. E guerra di bottoni ricomincerà

ma Yattaman corsaro ben difenderà quell’oro. Iuh! Yattaman Yattaman con le armi stravaganti. Yattaman Yattaman ridere ci fa. Yattaman Yattaman coi congegni divertenti. Al servizio sempre dell’umanità Eh! Eh!…”

“I PREDATORI DEL TEMPO”

Andato in onda nel 1985 su Euro TV, ha riscosso un buon successo. Le Pattuglie del Tempo, guidate dal direttore Tonnan, devono controllare che nessuno cambi il corso della storia. Qui ci sono due squadre; quella di Hikaru, Nanà (che sono I Salvastoria N° 1 e N°2) ed il robottino parlante Hinebot, che guidano l’astronave Urania; e la squadra Atashia, con Sekoich, innamorato di Atashia, Dovaski e Cekigaski, che guidano l’astronave Andromeda (loro invece sono I Predatori del tempo). Il dottor Tomomot vuole cambiare il corso della storia e far così diventare famosi ed importanti i Predatori del tempo. Le battaglie dei robot infatti si svolgeranno in diverse epoche storiche.

Diversa è la lineacollezione dedicata ai Predatori del tempo: adesivo, album di figurine, blocco, card, cartolina, disco, disegni da colorare, dvd, fumetto, poster, quaderno, segnalibro. La bella sigla è cantata da I Cavalieri del Re.

“Vengono da lontano da una galattica civiltà su una macchina lampo Predatori del tempo. Scendono sulla terra da un’invisibile civiltà forse non c’è più scampo per l’umanità. Da un futuro antico mondo sono giunti fino a noi dei galattici e malvagi Predatori. Con la macchina del tempo come fantasiosi dei sono scesi quei lunatici corsari. Forse cambierà la nostra storia se qui nessuno ci difenderà guerra avverrà. I Predatori del Tempo vagabondi del mondo che saccheggiano le città i pirati di un limbo il cui cuore non ha. Navigatori del tempo che derubano il mondo per la gloria e l’avidità cambiano corso alla storia per la loro viltà. Ma i paladini della terra ormai sono già qui tra noi le sentinelle Salvastoria sai sono dei grandi eroi…”

GIANNI SORU

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.