“COME NON CADERE NELLE TRAPPOLE DELLA RETE?”: ALL’ISTITUTO S.CARPOFORO (COMO) INCONTRI SU “SOCIAL O DIS-SOCIAL?”


All’ombra di un luogo antichissimo come la basilica di San Carpoforo (le sue origini risalgono al IV secolo: fu la prima chiesa cattedrale della diocesi di Como) si trova oggi l’Istituto scolastico San Carpoforo, Scuola internazionale bilingue. Qui, le classi della Scuola Primaria, hanno partecipato con Roberto Alborghetti ad una mattinata di incontri in presenza sui contenuti del libro “Social o dis-social?”, edito da Funtasy Editrice, illustrato da Eleonora Moretti. Coinvolgente il fatto che in un luogo così vetusto si sia parlato di aspetti e problematiche legate alla tecnologia digitale. Ma passato, presente e futuro narrano una storia fatta di immagini, nuove e antiche, che oggi la tecnologia ci offre e presenta con opportunità e rischi.

Nell’incontro con le classi di seconda, terza, quarta e quinta, sono state tante le domande degli alunni e quelle di Roberto Alborghetti. Tutto ciò ha permesso di scrivere alcune semplici ed immediate “regole del gioco” per l’uso di cellulari, tablet, pc e videogiochi. Ecco alcuni degli interrogativi attorno ai quali si sono svolti gli incontri, seguiti e partecipati con grande attenzione: “E’ vero che ci sono rischi per gli occhi se si sta ore ed ore incollati allo schermo e ai videogiochi della playstation? I videogiochi creano dipendenza? I telefonini sono sicuri per la salute? A quale età si può avere il profilo sui social? Non si può fare nulla contro i bulli e i cyberbulli? Come ci si può proteggere dalla luce blu dei dispositivi elettronici? Ma cosa contengono i cellulari? Come e dove sono stati costruiti? Perché i genitori stanno troppo al cellulare?” 

I temi dell’incontro hanno insomma riguardato la stretta attualità e la necessità di un uso responsabile e corretto dei dispositivi digitali, della Rete, dei social e delle chat. Roberto Alborghetti, come del resto scrive nel libro, ha suggerito proposte concrete, che i ragazzi e le ragazze hanno dimostrato di condividere. Il libro è stato infine consegnato ad ogni alunno: la lettura ed il lavoro continueranno durante le ore di lezione.

Per info su incontri con autore, corsi di formazione docenti e prenotazione testi: info@funtasyeditrice.it 

Il libro è disponibile nello store in rete di Funtasy Editrice:

Un pensiero riguardo ““COME NON CADERE NELLE TRAPPOLE DELLA RETE?”: ALL’ISTITUTO S.CARPOFORO (COMO) INCONTRI SU “SOCIAL O DIS-SOCIAL?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.