PORTO CERESIO (VA): BUONE PRATICHE DI INCLUSIONE PER LA CLASSE 1a A DELL’I.C. “FERMI”


Gli alunni della classe 1A, della scuola secondaria di I grado dell’ Istituto comprensivo “E.Fermi” di Porto Ceresio – guidato dalla DS prof.ssa Rosa Marincola – hanno voluto attivare una “cultura dell’inclusione”. Attraverso la realtà immersiva hanno condiviso e divulgato informazioni corrette e buone pratiche con l’intento di oltrepassare i “cancelli” della scuola.

Un lavoro sinergico che vede la scuola cooperare insieme ai territori per promuovere azioni educative al fine di ridurre o eliminare situazioni nelle quali i soggetti più fragili risultano esclusi o non considerati all’interno del contesto sociale in cui vivono.

Si può parlare di Autismo anche attraverso la Realtà Aumenta (AR) dove ogni alunno della classe 1A ha voluto contribuire alla divulgazione sull’intero territorio. Gli alunni sono stati suddivisi in piccoli gruppi, ciò ha permesso loro di rendersi gli attori principali del progetto, si sono impegnati in tre distinte mansioni: stesura del testo, podcast e avatar parlanti.

L’impiego profuso in questo lungo percorso – così scrive la Biblioteca Comunale di Porto Ceresio sulla propria pagina Facebook – ha reso gli alunni, ancora una volta, i veri protagonisti: attori in azione non solo nell’ambito scolastico, ma anche in quello territoriale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.