8 SETTEMBRE, GIORNATA MONDIALE DELL’ALFABETIZZAZIONE: LA MAPPA DELLE DISUGUAGLIANZE EDUCATIVE


Nel mondo, oltre 64 milioni di bambini non hanno accesso a un’istruzione adeguata e sono esposti a gravi rischi. Uno scenario drammatico acuito dalla pandemia, che ha esacerbato le disuguaglianze già esistenti in ambito educativo, colpendo maggiormente gli studenti dei paesi più poveri, per i quali frequentare la scuola significa molto più che imparare a leggere, scrivere e far di conto: vuol dire avere la certezza di ricevere quotidianamente un pasto completoessere protetti all’interno di un ambiente sicuro ed imparare a riscrivere il proprio futuro, che altrimenti sarebbe segnato. Con la chiusura delle scuole, infatti, circa 370 milioni di bambini non hanno più potuto usufruire dei pasti scolastici gratuiti, spesso la loro unica fonte di nutrizione e le bambine, più vulnerabili se lontane da un ambiente protetto, rischiano di essere maggiormente esposte ad abusi, violenze e sfruttamento. Inoltre, nel 2020, il numero di bambini e bambine impiegati nel lavoro minorile è salito a 160 milioni.

Ognuno di questi bambini è una storia che si interrompe, un sogno che non potrà mai realizzarsi, un adulto che non potrà cambiare il mondo in un posto migliore. In occasione della Giornata Internazionale dell’alfabetizzazione (8 settembre), Helpcode lancia un appello accorato: senza aiuti e interventi mirati, milioni di bambini e bambine rischiano di non tornare più fra i banchi di scuola, perché costretti a lavorare o a contrarre matrimoni precoci per aiutare le famiglie, ridotte in estrema povertà. Sostenendo la campagna Togliamoli dalla strada” chiunque può contribuire, insieme ad Helpcode, a riportare migliaia di bimbi a scuola, salvando così la loro vita. Per ricevere maggiori informazioni su come sostenere il futuro di tante bambine e bambini garantendo loro istruzione, sicurezza e un’alimentazione adeguata è possibile consultare il sito https://helpcode.org/togliamoli-dalla-strada.

GARANTIRE UN DOMANI CHE IERI NON C’ERA PER LE BAMBINE E I BAMBINI DEL MONDO
Da oltre trent’anni Helpcode lavora, in Italia e nel mondo, per tutelare i diritti delle bambine e dei bambini affinché possano diventare adulti consapevoli e realizzare i propri sogni. Obiettivo che l’Organizzazione persegue garantendo loro un’istruzione di qualità, eliminando ogni forma di discriminazione di genere e promuovendo un accesso paritario a tutti i livelli di educazione. In particolare, gli interventi di Helpcode mirano a costruire e ripristinare strutture scolastiche capaci di assicurare l’accesso ad acqua e servizi igienici e parallelamente a fornire materiale scolastico e corsi di aggiornamento per insegnanti ed operatori scolastici. La scuola riveste un ruolo primario per la salvaguardia dei minori ed è il luogo da cui Helpcodeparteper combattere anche la malnutrizione e le sue pesanti conseguenze, assicurando pasti che possano soddisfare il bisogno nutrizionale dei bambini in tutte le fasi della loro crescita e sviluppo.

L’EDUCAZIONE AL CENTRO DELL’IMPEGNO DI HELPCODE
L’istruzione è un diritto umano fondamentale attraverso il quale bambini e adulti, economicamente e socialmente svantaggiati, possono uscire dalla povertà, migliorare il proprio futuro e garantire uno sviluppo sostenibile alle società in cui vivono. Grazie all’esperienza e alle competenze maturate sul campo nei paesi in cui opera, nel 2021 Helpcode ha garantito l’accesso ai servizi scolastici a 27.108 bambini della scuola primaria e secondaria, registrando un incremento del 27% rispetto all’anno precedente. Mediante i suoi interventi diretti, ha fornito e acquistato kit e divise scolastiche, ha pagato le rette che le famiglie non si potevano permettere, ha distribuito materiali igienici, sostenuto in sicurezza la mobilità delle studentesse e promosso attività di sensibilizzazione sull’importanza dell’accesso alla scuola. Inoltre, ha realizzato interventi di ripristino e miglioramento in 28 scuole, di cui 24 primarie e 4 secondarie.

I PAESI IN CUI LAVORA HELPCODE PER CONTRASTARE LA POVERTÀ EDUCATIVA
Helpcode da anni è presente in diversi paesi africani e del sud est asiatico – come Mozambico, Repubblica Democratica del Congo, Cambogia e Nepal – dove opera per assicurare a un numero sempre maggiore di bambini e ragazzi cresciuti in situazioni di difficoltà il diritto all’istruzione, allontanandoli così dalla violenza e dalla povertà. Oggi occorre incrementare lo sforzo e garantire a più bambini e bambine possibili un’istruzione di qualità, inclusiva e paritaria, e opportunità educative migliori che rispettino e promuovano il loro completo sviluppo.

In Cambogia,doveHelpcode è presente dal 2006, le condizioni di vita di bambine e bambini sono preoccupanti: una ragazza e un ragazzo su due di età inferiore ai 18 anni ha subìto violenze fisiche, uno su quattro ha subìto abusi emotivi e molti sono vittime di tratta, costretti a lavorare, separati dalle loro famiglie. Inoltre, l’accesso e la permanenza a scuola sono messi a rischio dagli effetti del cambiamento climatico e dall’impatto della pandemia.

Anche in Nepal,dove l’Organizzazione è presente dal 2003, persiste una situazione di grave disuguaglianza: il 32,8% delle ragazze tra i 20 e 24 anni è stata data in sposa prima dei 18 anni e il 21,7% dei bambini tra i 5 e i 17 anni è costretto a lavorare. Solo il 50% delle scuole è dotato di servizi igienici adeguati e l’accesso alla scuola rimane gravemente diseguale tra zone urbane e rurali, così come per i bambini e le bambine appartenenti a gruppi sociali marginalizzati o che vivono con disabilità.

In Mozambico il 49% dei bambini vive sotto la soglia di povertà e il 38% soffre di malnutrizione cronica. Ogni giorno circa 320 bambini muoiono per malattie curabili, come malaria, diarrea, infezioni respiratorie e il 53% delle donne tra i 20 e i 24 anni viene data in sposa prima dei 18 anni, con conseguenze dirette sulla partecipazione scolastica. Nonostante il 90% dei bambini e delle bambine sia iscritto a scuola, solo il 50% di loro frequenta regolarmente il ciclo primario. Helpcode è presente nel Paese dal 1988 per garantire alle nuove generazioni un’educazione idonea e servizi scolastici adeguati.

Infine, in Repubblica Democratica del Congo,dove Helpcode opera dal 2016, quasi un bambino su due sotto i 5 anni di età soffre di malnutrizione cronica ed un bambino su dieci è gravemente malnutrito e a rischio di vita. Nonostante gli sforzi per la reintegrazione, ci sono ancora migliaia di bambini-soldato e più di 7,5 milioni di bambini tra i 5 e i 17 anni non frequentano la scuola. Anche l’accesso all’acqua rimane gravemente limitato: solo il 19% della popolazione ha accesso regolare ad acqua potabile.

LA CAMPAGNA “TOGLIAMOLI DALLA STRADA”, PER SALVARE LA VITA A MIGLIAIA DI BAMBINI
I donatori regolari rappresentano una risorsa fondamentale per Helpcode, perché consentono di pianificare e assicurare continuità ai tanti progetti realizzati a sostegno delle bambine e dei bambini nel mondo. Aderendo alla campagna #togliamolidallastradaciascuno potrà contribuire, mensilmente, a salvare la vita di migliaia di bimbi in condizioni di vulnerabilità, attraverso interventi concreti capaci di fare la differenza per il loro futuro. Con una donazione regolare sarà possibile garantire un percorso scolastico di qualità, la sicurezza quotidiana di un pasto sano e completo, tutela all’interno di un luogo protetto, cure mediche, giorni felici. Insieme ad Helpcode si potrà costruire un circolo virtuoso di crescita per intere comunità, mettendo in protezione non solo il futuro dei bambini, ma anche quello delle società in cui vivono e di cui, un domani, saranno cittadini attivi.

Per maggiori informazioni su come sostenere Helpcode attraverso una donazione regolare è possibile consultare il sito https://helpcode.org/togliamoli-dalla-strada.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.